Vacanze a Firenze: cosa fare e cosa vedere

Firenze è una delle città più belle d’Italia e del mondo, rinomata e conosciuta da tutti anche come “La culla del Rinascimento”. Piena di arte, storia, nightlife, è sicuramente una meta che va assaporata almeno una volta nella vita. Il capoluogo toscano non è conosciuto tuttavia per la sua “economia”

Firenze ha avuto il suo massimo splendore nell’epoca rinascimentale: il suo centro storico e la sua urbanistica riflettono fedelmente questo percorso storico.  Meta accogliente anche per le famiglie: in questo articolo alcuni suggerimenti su cosa visitare per coloro che viaggiano con bambini. Un modo divertente di scoprire la città. La città di Firenze accoglie le famiglie con bambini in un percorso storico, artistico e culturale.

Proviamo a darvi un’idea segnalandovi le più belle zone della città…non riuscirete a vedere tutto in soli due giorni, in alcuni casi dovrete accontentarvi di vedere solo l’esterno di un museo o di un’attrazione. Ma se avete tempo o decidete di trattenervi più di due giorni in città, riuscirete a visitare in modo completo tutto ciò che trovate segnalato in questo articolo.

Ora, non importa essere appassionati d’arte o meno. Per cultura o semplicemente per vederne la bellezza, ci sono luoghi che vanno visitati senza ma e senza se.

Palazzo Vecchio

Proseguite verso via dei Calzaiuoli per raggiungere la bellissima Piazza della Signoria, per secoli al centro della vita politica di Firenze. Qui l’imponente Palazzo Vecchio , sede attuale del comune cittadino e museo. Alla destra di Palazzo Vecchio potete ammirare l’affascinante Loggia dei Lanzi, dove sono collocate alcune statue famose, come il Perseo di Benvenuto Cellini. In Piazza della Signoria si trova la Fontana del Nettuno di Ammannati ed il monumento equestre di Cosimo I del Giambologna. Lungo il percorso, in via Calzaiuoli, riconoscerete la Chiesa di Orsanimichele , dalla particolare struttura architettonica e le statue che adornano la sua facciata, opere di grandi artisti come Donatello, Ghiberti e Verrocchio.

Il mistero dell’antichità: il Museo Archeologico

Per gli amanti della storia antica, la città di Firenze offre la possibilità di ammirare una delle collezioni italiane più complete di reperti e di testimonianze, presso il Museo Archeologico sito nel Palazzo della Crocetta. Le collezioni presenti abbracciano culture e periodi storici lontani, con importanti testimonianze della civiltà etrusca quali il Sarcofago dell’Obeso e il Sarcofago delle Amazzoni e una collezione di bronzi, statue e ritrovamenti appartenenti alle civiltà greche e romane. Il museo offre, inoltre, un’intera ala dedicata all’antico Egitto, con reperti rari e preziosi. Per una conoscenza completa del mondo antico, una sezione del Museo Archeologico è stata infine dedicata ad ospitare una raccolta di pregiata numismatica antica.

 La Galleria degli Uffizi

A pochi passi da Palazzo Vecchio troverete la Galleria degli Uffizi (L VF), uno dei musei italiani più visitati e conosciuti, noto per la vasta collezione di opere del Rinascimento, come l’Allegoria della Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli, solo per citare due dei capolavori più famosi.

Se intendete visitare gli Uffizi, soprattutto se avete poco tempo, vi consigliamo senza dubbio di prenotare i biglietti di ingresso al museo in anticipo, cosa che vi permetterà di evitare di perdere del tempo prezioso nelle lunghe file all’entrata del museo. Considerate di trascorrere nella Galleria degli Uffizi almeno 2 ore.

Il Ponte Vecchio è uno dei simboli di Firenze, a metà strada tra la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio (uniti dal stupendo Corridoio Vasariano che passa proprio sopra le teste dei turisti affacciati sul Ponte).

La Scienza e la meraviglia: il Museo la Specola

Firenze offre la possibilità a grandi e piccini di compiere un importante viaggio di conoscenza nel mondo scientifico e naturale, con la visita al museo zoologico della Specola. Sezione del museo di Storia Naturale, la Specola si presenta come il museo scientifico più antico d’Europa e al suo interno esso annovera una collezione di ben 5.000 animali esposti al pubblico.

Il patrimonio del museo desidera illustrare ai visitatori le caratteristiche di tutti gli animali presenti in natura, dividendoli in vertebrati ed invertebrati e mostrando solo una parte della collezione, che in realtà si compone di ben 3.500.000 esemplari. Una realtà votata a rappresentare il regno animale in tutte le sue sfumature, iniziando con la completa collezione ittologica, fino all’esposizione di anfibi, mammiferi e concludendosi con gli invertebrati più particolari. Alla Specola si può ammirare inoltre la collezione di cere anatomiche più grande del mondo, eseguite in un periodo compreso tra la metà del 1700 e la metà del secolo successivo. Un’occasione unica per scoprire la natura che ci circonda in modo profondo e divertente, nella splendida cornice fiorentina di Palazzo Torrigiani.

Se volete godere di un’incredibile vista panoramica della città al tramonto, recatevi al Piazzale Michelangelo , situata sulla prima collina dopo l’Oltrarno. Da qui potrete vedere da lontano i luoghi che avete visitato nei vostri due giorni trascorsi nel centro storico di Firenze! Chi ha più di due giorni a disposizione potrà sempre approfondire la visita ai luoghi indicati in questo itinerario che offre una panoramica sui 10 principali punti di attrazione di Firenze. C’è davvero tanto da vedere in città, speriamo che questi suggerimenti possano aiutarvi nel pianificare la vostra visita a Firenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *