La musica come strumento educativo nell’Asilo nido

Conosciamo tutti l’importanza del concetto che i bambini devono essere allevati in un ambiente stimolante che favorisce sviluppo di tutte le capacità. Per questo motivo vorremmo approfittarne delle prossime righe come nell’asilo nido a Torino Isola dei tesori utilizziamo la musica come strumento educativo

I piccoli adorano ascoltare la musica perché attraverso il ritmo e il testo delle canzoni imparano ad esprimersi meglio, qualcosa che li aiuta a integrarsi nella comunità e capire gli altri. In questo senso, la musica contribuisce alla comunicazione tra i loro coetanei e con gli adulti.

Il fatto di ascoltare le canzoni con i messaggi pieni di positività danno loro sicurezza e sicurezza, due
aspetti di base in modo che possano sentirsi compresi. D’altra parte, la musica favorisce l’alfabetizzazione con la ripetizione di sillabe rimate e ripetitive. Se inoltre le lettere sono accompagnate da gesti, riuscirà meglio a mettere in relazione il significato di parole.

Vogliamo ricordarti che la musica è il migliore strumento educativo non solo per favorire lo sviluppo cognitivo, ma
anche lo sviluppo psicomotorio. Tieni presente che quando cerchi di adattare il movimento al ritmo delle canzoni, la loro espressione corporale e la loro coordinazione migliorano. Ciò rende il bambino molto più sicuro quando interagisce con ambiente, motivo per cui inizia a essere più comunicativo e affettivo.

La musica è un elemento importante della nostra vita

ci prende in mano anche se non vogliamo sapere nulla e non possiamo padroneggiare quell’ impulso magico che ci invade quando sentiamo una melodia che ci fa perdere la testa. Qualcosa che risvegli tali reazioni positive nel nostro cervello deve essere benefico, sì o sì. Il fatto è che la musica è talmente positiva per il nostro cervello da essere considerata uno dei pilastri fondamentali dello sviluppo intellettuale, uditivo, sensoriale, vocale e motorio fin dal primo stadio dell’ educazione del bambino.

In questi periodi prescolari i più giovani iniziano a relazionarsi e a percepire il mondo in mille modi diversi, cominciano ad esprimersi e suppongono il punto di partenza per integrarsi nella società. La musica, tra le sue molteplici virtù, ha la capacità di unire le persone, per quanto piccole possano essere. Un bambino che è in contatto con la musica impara a vivere meglio con i suoi compagni di classe e fa un contatto più armonioso con la realtà. Inoltre, è stato dimostrato che, soprattutto in quest’ epoca, la musica è qualcosa che amano.

Ci sono molti benefici e sarebbe difficile spiegare le sensazioni che qualcosa di così soggettivo può fare esperienza a chiunque, ma è possibile elencarne alcune che sono state scientificamente provate. Ad esempio, la fase di alfabetizzazione è stimolata dalla musica. Le canzoni per bambini sono un grande beneficio grazie alle loro rime e ripetizioni, e sono di solito accompagnate da gesti che aiutano a migliorare il parlato e comprendere meglio il significato di ogni parola.

La concentrazione, di cui abbiamo parlato tante volte in questo blog evidenziandone l’ importanza per lo studio, è molto favorita dalla musica. Per suonare qualsiasi strumento, è essenziale avere tutti e cinque i sensi nella melodia e questa abilità si rifletterà in altri aspetti della vita quotidiana. La necessità di ricordare note e punteggi, oltre a saperli dare vita con uno strumento, farà sì che la memoria funzioni più di ogni altra attività. Diventa lo strumento ideale per quei bambini sparsi che trovano molto difficile concentrarsi su un unico compito.

Svolge anche un ruolo molto importante nell’ espressione corporea di un bambino. Miglioreranno il controllo ritmico del tuo corpo con diverse melodie e miglioreranno la tua coordinazione. E naturalmente, non dimentichiamo la sicurezza emotiva di essere compresi condividendo le canzoni con chi ti circonda. Questa sicurezza vi darà fiducia in voi stessi e uno sviluppo ottimale della vostra intelligenza emotiva.

Non dubitate mai che la musica possa essere un grande alleato nell’ educazione dei vostri figli, ma naturalmente è qualcosa di giocoso, che non suppongo sia un peso nella vita del bambino. Lasciategli sviluppare il ramo musicale di sua scelta e scegliete uno strumento che davvero ama, non ve ne pentirete. Dopo tutto, sarebbe terribile vivere senza musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *