I bambini del tablet

 

Children of the Tablet è un profilo di studenti che appare nei primi anni della Pedagogia, in particolare in 3 anni. Questi sono bambini simili al caso che descrivo qui di seguito:

“Roberto (non è il suo vero nome) ha tre anni e questo corso è iniziato nell’educazione della prima infanzia. Conoscete i colori, i numeri fino a 50, le forme geometriche e quasi tutte le lettere dell’alfabeto.

E non solo in spagnolo, sa anche come pronunciarlo in inglese. Ah! E anche nomi di edifici e monumenti emblematici da tutto il mondo senza problemi. I suoi genitori sono molto orgogliosi e ci dicono che vogliono insegnargli più cose.

 Bambini sul tablet

Ma d’altra parte, Roberto non sa come parlare: non capisce quello che dice, non costruisce frasi di tre o più elementi. Né è in grado di lasciare lo zaino sul suo appendiabiti, togliersi il cappotto o mangiare un panino. Non è in grado di bere in un bicchiere e ha bisogno di aiuto per alleviare se stesso.

Roberto non ha alcun tipo di disturbo … è solo uno dei tanti figli del Tablet che abbiamo nelle scuole quest’anno “.

Il profilo di figli del Tablet

Come già sapete, lavoro come consulente in una scuola pubblica di Infantile e Primaria. E questa realtà dei bambini della Tablet a scuola, anche se è ancora una minoranza, è sempre più in aumento .

Lo percepisco già nel mio ambiente e me ne parli da altre parti del paese. insegnanti con cui tengo in contatto. Ora descrivo il profilo di questi bambini

Aree altamente sviluppate

Questi sono bambini che hanno sviluppato una grande quantità di raccolta di informazioni, che non è la stessa cosa della conoscenza. Come ho detto nell’intestazione dell’articolo, hanno imparato numeri, lettere, colori, forme, nomi di monumenti, bandiere di paesi, personaggi storici, ecc.

Inoltre, non solo lo conoscono nella loro lingua materna (spagnolo in la maggior parte dei casi) ma sanno come pronunciarlo perfettamente in inglese. Loro sanno molto di più di solito ottengono i bambini della loro età

Aree sottosviluppate

Di fronte a questo ipereviluppo, troviamo altre aree molto sottosviluppate … o molto immature.

bambini che non possono parlare . La loro lingua è semplicemente incomprensibile, tranne quando si pronunciano in spagnolo e in inglese sono informazioni che hanno appreso. Ogni volta che troviamo più bambini con presunti ritardi linguistici.

Non sono in grado di costruire frasi di tre, quattro o più elementi correttamente. Certo, le capacità comunicative sono molto precarie.

Mostrano molto poca capacità di controllare l’attenzione specialmente se gli stimoli non sono visivi: ad esempio, non sono in grado di ascoltare una storia letta da suo insegnante.

Presentano anche un’importante immaturità . Alcuni, abituati a stare sempre seduti su seggioloni, non si reggono su una sedia e cadono di lato.

Lo stesso dito indice è ben sviluppato, ma la clip digitale no. Non sono abituati a raccogliere una matita, per non parlare della colorazione, non sono in grado di prendere uno yogurt da solo, di girare le pagine di una storia …

Piccola autonomia personale

L’area meno sviluppata, insieme al linguaggio e comunicazione, è autonomia personale. Non possono lasciare lo zaino sull’appendiabiti appropriato, togliersi il cappotto, lavarsi le mani, bere in un bicchiere, mangiare da soli o andare in bagno … o semplicemente chiedere aiuto. Non sono abituati a farlo … o meglio, sono abituati ad avere i loro genitori o badanti a farlo.

Bassa tolleranza alla frustrazione

Finalmente scopriamo che i bambini del Tablet sono particolarmente egocentrici, altri non lo sono né anche che l’insegnante elogia gli altri bambini, con poca tolleranza (quasi nulla) per qualsiasi frustrazione e con poca tolleranza per gli altri: gli altri bambini sono considerati un ostacolo che deve essere rimosso dal bene o Il cattivo.

Non solo i dispositivi mobili

Probabilmente una parte di questa situazione è legata all’uso e all’abuso di tablet e dispositivi mobili in queste prime fasi.

Qualcosa avrà a che fare anche con quell’idea inconscia in alcune famiglie di “ voglio che mio figlio sia il primo “, di cui ho già scritto in un’altra occasione.

Ma non è l’unica causa. Credo sinceramente che le famiglie lo facciano con le migliori intenzioni. In realtà pensano che imparare a vestirsi, a mangiare, a prendere i loro giocattoli, a parlare, ad imparare ad ascoltare, ad aspettare, ad essere frustrati, non è importante: la cosa veramente importante è che sanno il prima possibile leggere, aggiungere, sottrarre, moltiplicare , le capitali del mondo … ed essere bilingue …

Sviluppo del cervello

Il cervello umano non era preparato a lavorare con il Tablet. Il cervello umano e in particolare il cervello infantile impara manipolando: ha bisogno di odorare, toccare, succhiare, alzare la vista verso l’orizzonte, ascoltare e discriminare i suoni … cose che il Tablet non può fare nella sua interezza.

E il cervello del bambino, Non ha bisogno di un avvelenamento informativo: ha bisogno di acquisire gradualmente conoscenza, cioè quando tale informazione viene assimilata e utilizzata in modo funzionale. Hanno bisogno che i neuroni si connettano e le loro connessioni siano coerenti. Questo è un processo lento che si ottiene ripetendo all’infinito.

Un bambino può conoscere i numeri fino a 100, ma potrebbe non sapere come contare, non sa nemmeno per cosa sono destinati i numeri. Prima di aver bisogno, ad esempio, di acquisire nozioni di base sulla quantità.

Vogliamo costruire una facciata molto bella … e dimentichiamo le fondamenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *